mannoia

Questo palco è speciale e un po’ stregato. E’ il palcoscenico più importante che c’è. Per quanta esperienza un artista possa avere, si provano sempre le stesse paure, le stesse emozioni.

Si è presentata in conferenza stampa con queste parole Fiorella Mannoia, il giorno successivo al debutto a Sanremo2017. Un ritorno al Festival dopo trent’anni, mentre molto più recente è stato il suo ritorno all’Ariston, dove si era esibita lo scorso 17 dicembre con un super e applauditissimo concerto sold out tratto dal suo “Combattente – Il Tour”.

Fiorella ha quindi parlato del brano in gara nella 67esima edizione del Festival di Sanremo, dal titolo “Che sia benedetta“: “Sono contenta che la canzone sia piaciuta, è lei che mi ha portato a Sanremo a disco ultimato. Non immaginavo che sarei venuta al Festival, ma quando ho ascoltato questa canzone che mi è subito sembrata potente, ho deciso di accettare la sfida. Non mi pento affatto di essermi rimessa in gioco, con l’umiltà di sempre. Non sono mai venuta al Festival con il chiodo fisso di vincere.