Il Festival di Sanremo 2017 è oramai alle porte. Oggi, nella tradizionale conferenza stampa di presentazione della kermesse canora al Casinò di Sanremo, è stato svelato il cast artistico della prossima edizione, la sessantasettesima. Insieme al direttore artistico e conduttore Carlo Conti, confermata la presenza della signora della televisione italiana Maria De Filippi. Un cast stellare per un Festival che si preannuncia molto ricco e come sempre molto atteso.

Per la prima volta, salvo sorprese dell’ultimo minuto, non ci saranno le tradizionali vallette, ma Carlo Conti ha già anticipato la presenza certa di numerosi ospiti, sia italiani che internazionali. Tra questi Tiziano Ferro, Giorgia, Mika, Ricky Martin e Rag’n’Bone Man (autore della super hit mondiale Human).

conti-defi3

 

Nel corso della conferenza stampa, svelato anche l’elenco delle cover che saranno cantate da 16 dei 22 big in gara nella terza serata dedicata alla grandi canzoni dei Festival passati:

Alessio Bernabei – Un giorno credi di Edoardo Bennato
Bianca Atzei – Col nastro rosa di Lucio Battisti
Chiara Galiazzo – Diamante di Zucchero
Clementino – Svalutation di Adriano Celentano
Elodie – Quando finisce un amore di Riccardo Cocciante
Ermal Meta – Amara terra mia di Domenico Modugno
Fabrizio Moro – La leva calcistica del ’68 di Francesco De Gregori
Fiorella Mannoia – Sempre e per sempre di Francesco De Gregori
Francesco Gabbani – Susanna di Adriano Celentano
Gigi D’alessio – L’immensità di Don Baky
Giusy Ferreri – Il paradiso di Patty Pravo
Lodovica Comello – Le mille bolle blu di Mina
Marco Masini – Signor tenente di Giorgio Faletti
Michele Bravi – La stagione dell’amore di Franco Battiato
Michele Zarrillo – Se tu non torni di Miguel Bosè
Nesli e Alice Paba – Ma il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano
Raige e Giulia Luzi – C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones di Gianni Morandi
Ron – Insieme a te non ci sto più di Franco Battiato
Paola Turci – Un’emozione da poco di Anna Oxa
Samuel – Ho difeso il mio amore de I Nomadi
Sergio Sylvestre – La pelle nera di Nino Ferrer