Marianne Mirage, finalista di Sanremo Giovani 2017, aprirà il concerto di Raphael Gualazzi in programma venerdì 9 dicembre  al Teatro Ariston.

marianne-foto

 

Marianne Mirage è una cantante, musicista, attrice e designer. Giovanissima si avvicina al mondo dell’arte, sin dall’età di sette anni, grazie al padre pittore. Poi scopre un’intensa passione per la musica, in particolare per le atmosfere black, soul e per le grandi voci del jazz internazionale.

Durante gli studi in letteratura, arte, musica e recitazione, Marianne viaggia molto e si esibisce con musicisti internazionali nei teatri e nei locali delle città nelle quali si ferma come Londra, Parigi, Berlino e Istanbul.

Consegue la laurea in Lettere e Filosofia e il diploma in recitazione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano, dopo un percorso di studi presso il teatro “Il Piccolo” di Forlì con “l’Accademia Perduta” e la scuola di danza di Giorgia Madamma e Roberto di Camillo, allievo di Pina Bausch.

Nella primavera del 2016 esce “Quelli Come Me”, l’album di debutto su etichetta Sugar. Prodotto da Max Elli e mixato da Enrico La Falce, il disco è una dedica con cui l’artista omaggia tutti quelli che vedono e vivono la vita come lei. “Questo disco sono io”, è una fotografia della mia essenza, delle mie idee e delle mie speranze”. In parte autobiografico, “Quelli Come Me” è un inno alle battaglie quotidiane, alle storie di vita e alla lotta per un’idea, una sopraffazione, per l’amore.

Marianne Mirage è un’artista poliedrica, che esprime la sua creatività anche nel ruolo di regista dei suoi videoclip, nell’arte figurativa come disegnatrice e curatrice dell’artwork del suo progetto e nel live, dove è stata anche opening act di importanti artisti quali Kiesza, Patty Pravo, Tiromancino, Raphael Gualazzi.